Fata in faenza apr 2008

La manifattura inesistente Nell'ambito di Torino World Design Capital

Lo spazio di via Mazzini presenta le collezioni di ceramiche realizzate da alcune botteghe di Faenza su disegno di Elica (Pastore e Bovina).

Tutti gli oggetti proposti in questa occasione recano il marchio Fata in faenza.

Questo marchio, disegnato da Elica e registrato da Confartigianato, prende ispirazione dalla produzione ceramica faentina del ‘500, quando gli artigiani spesso omettevano la loro firma ma connotavano le loro ceramiche con un marchio di appartenenza a un territorio, Faenza, che nel tempo divenne logo, conferma di un genius loci, di una tipicità ancora oggi unica al mondo.

Il progetto derivato da questo marchio sottintende la creazione di una Manifattura Virtuale, costituita da tutte le botteghe faentine, e opera su progetti appositamente studiati per essere trasformati e interpretati dai ceramisti con le tecniche in uso oggi a Faenza.

L’Artigianato Artistico deve continuare a essere un fatto creativo, all’interno di una Tradizione che si rinnova, nell’incessante lavoro collettivo dei Maestri Ceramisti e con l’apporto fattivo del mondo del design che può contribuire alla crescita e al rinnovamento costante di un settore che nei secoli ha reso il made in Italy famoso internazionalmente.

Creativity espone le ceramiche di:
Lea Emiliani, Carla Lega, Antonietta Mazzotti, Vittoria Monti, Mirta Morigi, Monica Ortelli, Roberta Padovani, Susanna Vassura, Ivana e Saura Vignoli

logo-shop-small-on

Creativity Oggetti via Carlo Alberto 40/f Torino, Italy
t. +39 011 81 77 864 info@creativityoggetti.it
P. IVA 08256180012 - cookie

NewsLetter

icona-FB icona-G+ logo-twitter logo-youtube pinterest logo logo instagram