blog - Creativity Oggetti

Alfredo Gioventù

Scritto da Susanna Maffini Giovedì, 29 Agosto 2013

In occasione della 53 a mostra di Castellamonte, Alfredo Gioventù
presenta la mostra " Racconti metaforici" al Castello Ducale di Agliè

Alfredo Gioventù

Scritto da Susanna Maffini Martedì, 27 Agosto 2013

In occasione della 53 a mostra di Castellamonte, Alfredo Gioventù
presenta la mostra " Racconti metaforici" al Castello Ducale di Agliè

RACCONTI METAMORFICI

Pensando al divenire, caratteristica di una natura in continua trasformazione, fonte di metamorfosi narrate sin dai miti dell'antichità, posso considerare i “giardini d'inverno” delle serre del Castello di Agliè come una della tante mimesi che la natura stessa spesso compie per entrare in sintonia con i bisogni evocativi dell'uomo.

Registrare i mutamenti culturali nel rapporto uomo – natura è uno dei compiti dell'arte contemporanea, trovo perciò doveroso cogliere questa occasione per contribuire al dibattito, proponendo un dialogo tra l'estetica degli affreschi e la visione contemporanea narrata dai miei “sassi”.

Ripartendo dalle suggestioni della classicità, base comune alla nostra cultura occidentale, mi permetterò di modificare momentaneamente i nomi delle stanze per rendere più creativo e proficuo il confronto.

La “serra della fontana” diventerà così la stanza del “poeta”, in onore al principale strumento estetico utilizzato dall'uomo per raccontare il suo viaggio; una colonna di 9 sassi, opera dal titolo “La musica del rio” (dotata di effetti sonori) su cui sono incisi i versi di una poesia di Neruda, introdurrà alla prima metamorfosi, quella tra pietra ed acqua, l'una che dona la voce all'altra, l'altra che ne incide la storia, tracce visibili nella seconda opera dal titolo “Memoria d'acqua”. In questi sassi il rapporto tra i due elementi è interpretato da paradossali fratture.

La serra Berain, prenderà il nome dall'opera “Poseidon” il dio del mare e la sua compagna, rappresentati come sassi ricoperti di incrostazioni e conchiglie, punto di unione tra la vita minerale e quella organica, assisteranno alla metamorfosi “Sassi del cielo” opera in cui un ciottolo, rotolando per 18 volte nell'aria a compiere un arco, si riveste di foglie di alloro che assorbono i colori azzurri dei tralci d'uva della volta.

I colori della vigna e le sue foglie accompagneranno la “Daphne che fugge” (nell'omonima “stanza di Daphne”, prima “serra dei finti marmi”) nell'opera l'Eremo di Bacco”, in un mondo dove gli dei preferiscono le sembianze vegetali e minerali a quelle antropomorfe.

L'ultima stanza, già “a motivi illusionistici”, sarà dedicata “Ad Itaca” illusoria meta di ciascuno di noi, isola che galleggiando si sposta così da rendere centrale il viaggio anziché la meta.

Un monito al senso dell'esistere, nella poesia “Il viaggio finisce a questa spiaggia” di Montale, sarà registrato da sassi fluttuanti nell'aria.

Il modificarsi continuo, attraverso metamorfosi, degli elementi e dei parametri  loro applicabili può diventare, così, un territorio su cui ritrovare armoniose dialettiche tra cultura e natura.

Vittorio Sacco

MADE Cultural Association

Scritto da Susanna Maffini Mercoledì, 31 Luglio 2013

Nel video le mostre proposte da "Made Cultural Associaton" 
compreso l'evento "RetroVerso" organizzato con CreativityOggetti
per festeggiare isieme i 10 anni di attività

http://www.youtube.com/watch?v=MEFJ_OVpUDs

Marina e Susanna Sent

Scritto da Susanna Maffini Martedì, 04 Giugno 2013

"Grazia CASA" di giugno presenta Marina e Susanna Sent

Vestiti d'arte

Scritto da Susanna Maffini Lunedì, 03 Giugno 2013

La mostra al Chiostro di Sant’Agostino proporrà una rilettura contemporanea dell’abito grazie a noti artisti umbri e piemontesi di fiber art e wear art.

“Vestiti d’Arte”vede coinvolta tra le artiste  Silvia Beccaria.
la mostra è curata da Claudia Bottini

TURNA- Prima edizione, mostra mercato dedicata al design dell’ inclusione

Scritto da Susanna Maffini Martedì, 21 Maggio 2013

Turna- 24, 25, 26 maggio-Prima edizione, mostra mercato dedicata al design dell’ inclusione

 http://www.turna.info

Prima edizione di Turna

Scritto da Susanna Maffini Mercoledì, 20 Marzo 2013

Per i giovani designers, Turna sta selezionando i partecipanti alla prima edizione
per maggiori informazioni www.turna.info

Turna è una mostra mercato dedicata al design dellʼinclusione, ovvero a tutti quei prodotti che racchiudono - nella fase ideativa, progettuale e produttiva - il design dellʼautoprodotto, il design ecosostenibile, il design prettamente industriale, il design artigianale, lʼarte e la creatività.

Dal punto di vista tecnico il termine inclusione vuole indicare lʼintegrazione delle diverse conoscenze: le tecniche tradizionali, come lʼartigianato, si confrontano e si fondono con la tecnologia industriale e con lʼinnovazione tecnologica.

Concettualmente il termine inclusione indica la volontà di creare degli oggetti legati, dal punto di vista formale e concettuale, alla realtà in cui viviamo, e quindi capaci di generare una forte relazione emotiva e psicologica con lo spettatore che li osserva. I designer si confrontano con una nuova tipologia progettuale che include nella loro conoscenza tecnica la creatività che deriva dalla loro percezione della realtà. Partendo da questi presupposti, il design dellʼinclusione genera prodotti funzionali attraverso la decostruzione e il riassemblamento, semantico e fisico, di oggetti industriali già esistenti (spazzole, biciclette, tappi, bottoni...). La libertà di espressione che ne deriva è il punto di partenza per una comunicazione pura dei valori che si vogliono dare allʼoggetto preso in esame (funzionalità, estetica, ironia).

Turna sarà presentata a maggio all’interno del quartiere Quadrilatero Romano in spazi di pubblico dominio, come ad esempio strade, piazze e cortili, coinvolgendo i residenti della zona, ma nello stesso tempo anche i commercianti, che esporranno i progetti dei designer allʼinterno dei loro locali. Una delle caratteristiche principali della mostra Turna è, quindi, la non convenzionalità espositiva e la possibilità di trovare oggetti ad alto contenuto progettuale con prezzi accessibili a tutti: tetto massimo di 500 euro.

La mostra si svilupperà in tre giornate nelle quali i visitatori potranno acquistare i prodotti presentati e partecipare ai workshop.

Se vuoi partecipare come espositore visita il sito www.turna.info. La partecipazione è gratuita.

Le iscrizioni per partecipare alla prima edizione di Turna sono state prorogate fino al 7 aprile.


 

Maria Diana

Scritto da Susanna Maffini Giovedì, 14 Marzo 2013

Da oggi, in vetrina da Creativity Oggetti, la nuova collezione di gioielli di Maria Diana!

 

Pagina 7 di 9