"Molto tempo fa, il sale era valutato più dell'oro. Il sale era come un denaro. Ma ora possiamo comprare sale ovunque e molto economico. Ma il sale è ancora un ingrediente molto importante per cucinare. l'idea è iniziata qui. Voglio dare il valore al sale di nuovo. Per questo motivo ho usato il sale come gemma. Quando lo guardi profondamente, sembra una gemma bianca. E mi piace la geometria. Le forme delle mie spille rappresentano un riflettore. La luce si forma molto liberamente a seconda dei fori che attraversa la luce. Quindi ho interpretato la forma secondo la mia tendenza: geometrica e la parte della luce, ho messo il sale."

Collezione SALUX- Sale verniciato, argento ossidato, ottone, acciaio inossidabile


"A long time ago, salt was valued more than gold. Salt was like a money. But now we can buy salt anywhere and very cheap. But the salt is still very important ingredient for cooking. the idea started here. I want a give the value to salt again. For that reason i used salt as a gem. When you look at it deeply, it looks like a whit gem. And i like geometry. The shapes of my brooches represent a spotlight. The light is formed very freely depending on the holes that the light crosses. Therefore i interpreted the form by my tendency-geometric and the part of the light, l put the salt. "

Collection SALUX - Salt varnished, silver oxidizing, brass, stainless still 

La Scuola di Fotografia ZUM (http://www.corsodifotografiatorino.com/) ha avviato da due anni "ZUMmini", un ramo dedicato a corsi e laboratori di fotografia per bambini e ragazzi e ha realizzato un corso di fotografia a Maggio, in collaborazione con noi.

 Le foto che pubblichiamo sono il risultato di tre incontri dedicati allo still life urbano, al ritratto in studio e alla rielaborazione creativa in forma di collage.

Le immagini sono state scattate daCloe, Martina, Matilde, Pietro, Rebecca, Sofia e Valentina che  hanno giocato con alcuni dei gioielli di Scar - “scarabocchio” una linea creata apposta per i più piccoli e con alcune ceramiche e gioielli scultura presenti da Creativity.

 

 TUTTE LE IMMAGINI>>

Ha studiato arte in Corea del Sud e successivamente in Spagna dove attualmente vive e lavora.
In entrambi i paesi ha studiato gioiello contemporaneo. le piacciono le cose organizzate e geometriche, e la natura. pensa molto al nuovo materiale e a come comporre cosa organizzata con la natura. Quando viaggiava in Bolivia, nel deserto di Uyuni - il deserto di sale, il sale l'attraeva molto come nuovo materiale, e ora lavora con il sale.

Dichiarazione o descrizione del lavoro
"Molto tempo fa, il sale era valutato più dell'oro. Il sale era come un denaro. Ma ora possiamo comprare sale ovunque e molto economico. Ma il sale è ancora un ingrediente molto importante per cucinare. l'idea è iniziata qui. Voglio dare il valore al sale di nuovo. Per questo motivo ho usato il sale come gemma. Quando lo guardi profondamente, sembra una gemma bianca. E mi piace la geometria. Le forme delle mie spille rappresentano un riflettore. La luce si forma molto liberamente a seconda dei fori che attraversa la luce. Quindi ho interpretato la forma secondo la mia tendenza: geometrica e la parte della luce, ho messo il sale."

Nata in Argentina, Andrea Vaggione ha iniziato gli studi di design e nel 2001 ha scoperto il mondo della gioielleria contemporanea a Córdoba, la sua città natale. Nel 2005, si è trasferita a Barcellona e ha lavorato 5 anni in Laura B, dove ha scoperto tecniche di forgiatura. Nel 2012, ha vinto il concorso "Talents de Mode" e ha aperto il suo laboratorio a Lione al Village des Créateurs per sviluppare la sua attività.

I suoi gioielli sono l'incontro tra abilità artistiche, arte e design. Questo lavoro delicato e raffinato, intriso di botanica e piante, si concentra sui concetti di trasformazione permanente, movimento perpetuo, nascita e rinascita.
I sobri gioielli minimalisti con un tocco di ingegnosità riflettono sia la forza che la fragilità del designer.
Il lavoro di Vaggione studia i modelli della natura, le sue proporzioni e le infiorescenze. È una riflessione sulla natura e sui fiori come simbolo di continuità. I fiori ci ricordano che possiamo sempre ricominciare, rinascere, reinventare.
Ha scelto di lavorare sull'argento, unendo forza e sottigliezza, utilizzando sia tecniche tradizionali (manuali) che processi innovativi che richiedono tecnologie contemporanee. La sobrietà di questo materiale contrasta con la bellezza effimera dei fiori.

 

Legni, muschi e pietre preziose rappresentano la fertilità della terra e la preziosità della natura. I gioielli di Jil sono espressione nostalgica per un luogo senza spazio e senza tempo, onirico e surreale; un mondo parallelo,  la Foresta dei sogni.

"I miei gioielli sono un mezzo di comunicazione - paesaggi utopici come rifugio di un mondo digitale rumoroso, caotico. Creo composizioni di legno, muschio e pietre preziose, che rappresenta la fertilità della terra e la preziosità della natura. I risultati sono luoghi onirici surreali che assomigliano a un mondo parallelo e scatenano un ritiro della vita digitale mentre osservano - un momento di esperienza estetica."


Woods, mosses and precious stones represent the fertility of the earth and the preciousness of nature. Jil's jewels are a nostalgic expression for a place without space and time, dreamlike and surreal; a parallel world, the Forest of Dreams.

"My jewelry is a medium of communication – utopian landscapes as a retreat of a noisy, chaotic, digital world. I create compositions of wood, moss and gemstones, which represents the fertility of earth and the preciousness of nature. The results are surrealistic dreamy places which resemble a parallel world and spark a retreat of digital life while observing – a moment of aesthetic experience."

 

Since 2017         Self-employed Jewelry Artist & Designer 
2016-2018        Master's Program in Design (MA) HAWK University of Applied Sciences and Art Hildesheim 
2016                   Honoured as "Meisterschüler" (Master-Class Student) by Prof. Georg Dobler  
2012-2016        Bachelor's Degree in Metal Design (BA) HAWK University of Applied Sciences and Art Hildesheim
2010-2012        Bachelor's Degree in Cultural Studies (BA) European University Viadrina Frankfurt (Oder)
2008-2012        Bachelor's Program in Cultural Studies (BA) University of Potsdam

"La vita umana si svolge tra il caos e l'ordine, la realtà e l'immaginazione, la paura e la fede. Questa ambivalenza costitutiva rende la vita così diversa. Ma cos'è il caos e l'ordine? Cos'è l'utopia e cos'è la distopia? E che dire dell'inferno e del paradiso? Non esiste un concetto universale per nessuno di questi argomenti. E questo è ciò che caratterizza gli esseri umani: diverse percezioni!

I miei gioielli sono un mezzo di comunicazione - paesaggi utopici come rifugio di un mondo digitale rumoroso, caotico. Creo composizioni di legno, muschio e pietre preziose, che rappresenta la fertilità della terra e la preziosità della natura. I risultati sono luoghi onirici surreali che assomigliano a un mondo parallelo e scatenano un ritiro della vita digitale mentre osservano - un momento di esperienza estetica.

Attraverso l'applicazione al corpo e la conseguente mobilità, inizia un viaggio per il pezzo e chi lo indossa, che consiste nel portare sentimenti nel mondo, creando spazio per l'interpretazione, pensando in silenzio o comunicando concretamente."